La tenda di Mosè: sul Nebo inaugurata la nuova struttura di accoglienza

La tenda di Mosè: sul Nebo inaugurata la nuova casa di ritiro

Il 17 giugno è stata ufficialmente aperta la casa di ritiro la “Tenda di Mosè” all'interno dello spazio del convento del Monte Nebo.

La struttura è stata inaugurata dal Custode di Terra Santa Fra Francesco Patton che ha tagliato il nastro insieme all’Ambasciatore italiano in Giordania Luciano Pezzotti alla presenza di altri membri dell’Ambasciata, don Giovanni Falorni della Nunziatura Apostolica, il vicario custodiale Fra Ibrahim Faltas, il guardiano del convento Fra Bernard Thilagarajah e i frati della comunità.

Il Custode ha poi benedetto i nuovi locali e le nuove stanze.

La casa - immersa tra le vestigia archeologiche testimoni della presenza costante di monaci in questo luogo fin dall'antichità - è in grado di accogliere fino a 9 persone in modalità di autogestione: è stata pensata per offrire uno spazio per il silenzio, la preghiera e la meditazione a pochi passi dal santuario del Monte Nebo.

«Siamo davvero felici di aver inaugurato questa struttura, voluta da tempo – sottolinea Fra Bernard –: questo è un luogo in cui piccoli gruppi possono trovare la maniera e il modo di riunirsi e pregare, ed esprime la principale vocazione del Monte Nebo, che è quella dell’accoglienza».