Polonia: Il Custode di Terra Santa a Kalwaria Zebrzydowska

Il 18 e il 19 agosto Fr. Francesco Patton OFM, Custode di Terra Santa, ha partecipato alle celebrazioni in onore dell'Assunzione della Beata Vergine Maria a Kalwaria Zebrzydowska, chiamata la Gerusalemme polacca. Ha presieduto la solenne Eucaristia per le missioni francescane giovedì 18 agosto e ha tenuto l'omelia durante i vespri di apertura della Processione della Dormizione della Madre di Dio venerdì 19.

Nella sua omelia ha richiamato l'attenzione sull’anniversario della visita del santo papa Giovanni Paolo II, che ha caratterizzato le celebrazioni di quest'anno. Esattamente 20 anni fa, il 19 agosto 2002, S. Giovanni Paolo II ha celebrato la sua ultima Messa in terra polacca, nel santuario di Kalwaria Zebrzydowska, e ha affidato a Maria la Polonia, la Chiesa e tutta l'umanità. Questo giubileo ci ricorda la necessità di riporre la nostra fiducia in Dio, sull'esempio di Maria, ha ricordato il Custode.

Poi, richiamando i testi apocrifi sulla Dormizione della Beata Vergine Maria, ha evidenziato le analogie di questo evento con la risurrezione di Cristo.

“La festa che celebriamo ha un contenuto pasquale, è la piena partecipazione di Maria alla risurrezione di suo Figlio Gesù. La Pasqua prevede la risurrezione di un corpo completamente trasformato e divinizzato dall'azione e dalla presenza dello Spirito Santo - ha ricordato e affermato il Custode, insistendo sul fatto che "in Maria è prefigurato ciò che sarà anche nostro".

“Un giorno Gesù farà anche questo gesto di tenerezza verso di noi e metterà la nostra anima nelle mani dell'Arcangelo Michele. E nel giorno della nostra risurrezione, il Signore Gesù prenderà anche il nostro corpo, lo porterà in Paradiso e lo collocherà sotto l'albero della vita, perché possiamo partecipare per sempre alla vita stessa di Dio” - ha concluso p. Francesco.

Dopo i Vespri, si è svolta la processione del funerale della Beata Vergine Maria alla Chiesa del Sepolcro della Madonna, dove è stata celebrata l'Eucaristia.

Il Custode ha partecipato anche agli altri avvenimenti collegati al Santuario di Kalwaria Zebrzydowska. Ha concelebrato la Santa Messa dedicata ai giovani, che ogni anno si raccolgono in preghiera il sabato sera della settimana dedicata all’Assunzione della Vergine Maria ed ha partecipato al concerto dei giovanissimi artisti (circa 200) del famoso coro “Mała Armia Janosika”, che si è svolto sulla piazza antistante la Basilica di Kalwaria.

Nei giorni trascorsi a Kalwariacon l’assistenza di p. Narcyz Klimas, il Padre Custode ha avuto anche l’occasione di visitare e celebrare la Santa Messa a Częstochowa davanti all’immagine miracolosa della “Madonna Nera”. Ha visitato anche la città di Cracovia, le famose miniere di sale di Wieliczka, il campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau dove ha potuto constatare l’orrore della Shoah e pregato nella cella del martirio di s. Massimiliano Kolbe, nonché Wadowice, la città natale di s. Giovanni Paolo II. Lungo il suo soggiorno ha avuto anche l’incontro con il Commissario di Terra Santa nella sua sede a Cracovia nonché con i responsabili dei Cavalieri del Santo Sepolcro in Polonia, nella loro sede di Miechów. Ha potuto incontrare anche i Ministri provinciali delle Province dell’Immacolata Concezione e di S. Maria degli Angeli, esprimendo riconoscenza per i frati polacchi che sono a servizio della Custodia e per il contributo che i francescani di Polonia stanno dando alla missione in Terra Santa. Ha potuto incontrare anche il Definitore generale Fr. Konrad Cholewa e condividere con lui alcune preoccupazioni.

L’ultimo giorno del suo soggiorno ha celebrato la S. Messa nella cappella della immagine miracolosa di Maria a Kalwaria Zebrzydowska, affidando a Maria la missione della Custodia e in particolare i frati ammalati.

Prima di partire ha voluto esprimere la propria riconoscenza per l’accoglienza fraterna sperimentata e per la testimonianza di fede ricevuta.

 

Fr. Narcyz Klimas